IL MERCATO DEGLI ELETTROMEDICALI

annunci di compra vendita di elettromedicali nuovi e usati

www.elettromedicale.info   -   www.elettromedicaleusato.com

 

CONFERENZE onLINE
Il nuovo modo di aggiornarsi
Conferenze online in diretta con possibilità di fare domande al relatore.
www.conferenzeonline.net

PANCAFLEX
La nuova panca posturale riabilitativa

Per info www.posturale.org

PhisioVit
Corso teorico-pratico sulle teorie e tecniche del Bendaggio , il razionale scientifico di utilizzo nei vari campi d'applicazione
 Marzo/Aprile 2012 - Viterbo

Terapia Manuale Mulligan Concept
corso base - 10-11 Marzo / 19-20 Maggio  Viterbo

Per info : www.phisiovit.it

Biorisonanza VitaLife r-system

 

La fisiologia del nuovo millennio si trova dinnanzi

ad una rivoluzione delle bioscienze. L’importanza

fondamentale delle forze elettromagnetiche per gli

organismi viventi diventa sempre più evidente. La

considerazione dell’organismo come un sistema

complesso che si autoregola con le proprie possibilità

di comunicazione e di controllo porta ad una

comprensione sempre più approfondita della vita e

ad impieghi terapeutici completamente nuovi. La

vita è caratterizzata da ricambio, crescita e

 moltiplicazione.

Ormai fa parte delle nozioni di fisiologia

comuni il fatto che il metabolismo è controllato

da processi elettromagnetici: ad esempio, sulla

membrana cellulare gli ioni vengono «pompati»

anche contro gradiente di concentrazione attraverso

potenziali elettrici (metabolismo attivo).

L’importanza dell’equilibrio idrico ed elettrolitico

dell’organismo è nota a tutti. La comunicazione

con il mondo esterno, l’invio di informazioni,

l’attività e la coordinazione degli organi interni,

come pure tutte le contrazioni muscolari, comprese

quelle del muscolo cardiaco (ECG), avvengono

per effetto di una stimolazione elettrica (SN). Allo

stesso modo, la maggiore attività nervosa e la capacità

funzionale del cervello si basano sulla bioelettricità

(EEG).

Interazioni elettromagnetiche –

la base di tutte le forme di vita

Effetti biofisiologici

L’effetto bioelettrico

induce la normalizzazione della membrana cellulare.

In casi patologici, il potenziale diminuisce a

causa dell’infiltrazione di ioni positivi all’interno

della cellula, ad es. di Na+. Per invertire questo

processo, la cellula ha bisogno di energia che può

ricavare dall’idrolisi dell’ATP.

L’effetto biochimico

si basa sull’aumento dell’attività enzimatica, come

pure sull’attivazione dei processi di ossidoriduzione

connessi all’ATP. Lo ione attivo è quindi il

Ca++ ottenuto dalla cascata del calcio.

L’effetto bioenergetico

rappresenta un fattore di stimolazione per il nutrimento

e la crescita cellulare. Inoltre, vengono

così innescati processi intracellulari che portano

alla rigenerazione dell’organismo.

La microscopia in campo oscuro dimostra

l’efficacia dei trattamenti di biorisonanaza nel

confronto prima e dopo il trattamento: i

globuli rossi ammassati come «rotoli di

denaro» vengono distaccati e sono così in                                                                               

grado di trasportare molto più ossigeno

 

 

 

Fenomeni bioelettromagnetici

La biorisonanza crea campi magnetici che sono responsabili di variazioni

nell’organismo paragonabili a quelle generate da attività motorie e che quindi

supportano cicli biologici normali. L’efficacia biologica del campo elettromagnetico

alternato generato è il risultato di:

?. effetto elettromagnetico del campo sui flussi ionici nell’organismo

?. (ad es. pompe sodio-potassio, cascata del calcio)

?. effetto magnetomeccanico del campo magnetico sull’ampiezza di

oscillazione

?. di cellule e organi (risonanza)

?. risonanza ionico-ciclotronica di anioni e cationi dei liquidi

corporei per

?. l’amplificazione dei momenti angolari intrinseci

?. risonanza magnetica nucleare (Nuclear Magnetic Resonance – NMR)

?. risonanza di spin elettronico (ESR)                                                            

 

 

 

CONFERENZE onLINE
Il nuovo modo di aggiornarsi
Conferenze online in diretta con possibilità di fare domande al relatore.
www.conferenzeonline.net

 

Dimostrazioni

scientifiche

Negli anni passati, l’efficacia della stimolazione                                                                         

 

pulsante a risonanza magnetica è stata chiaramente

dimostrata in molti modi diversi.

Grazie alla microscopia in campo oscuro, è possibile

dimostrare lo scioglimento degli ammassi di

eritrociti. Questo consente un miglioramento

della viscosità del sangue e delle caratteristiche di

scorrimento del sangue, un aumento della superficie,

una maggiore concentrazione di ossigeno e

un minore rischio di trombosi.

Le misurazioni della densità ossea permettono di

riconoscere un aumento significativo della densità

ossea dopo il trattamento per un periodo prolungato.

Le misurazioni termografiche ai raggi infrarossi

dimostrano una migliore irrorazione.

La misurazione del potenziale conduttivo cutaneo

nei punti finali dei meridiani di agopuntura (metodo

PROGNOS) documenta la regolazione

dell’energia corporea.

Una misurazione combinata del biofeedback

mostra l’ottimizzazione di numerose funzioni

corporee soltanto dopo pochi minuti di applicazione

di campi magnetici pulsanti.

Le misurazioni fotopletismografiche indicano

miglioramenti dell’irrorazione sanguigna in media

del 45 % in termini di microcircolazione ed

un aumento della saturazione in ossigeno nel

sangue del 25 % in media.

 

 

come trattamento integrativo

Funzione di rigenerazione – apparato scheletrico:

osteoporosi, in particolare dopo la menopausa (riguarda sia la profilassi che la

terapia) postumi di fratture e incrinature ossee; postumi di

interventi a carico dell’apparato scheletrico, in cui le ossa vengono ad es. unite

con viti o chiodi postumi dell’impianto di endoprotesi (per evitare allentamenti)

Ppseudoartrosi in seguito a fratture ossee instabili

Funzione di rigenerazione – tessuti molli:

traumi da sinistri con e senza lesione cutanea ustioni ulcere da decubito

Funzione di rilassamento – sistema vegetativo:

distonia vegetativa (squilibrio del sistema nervoso, ad es. sudorazione profusa)

disturbi del sonno effetto di rilassamento profilattico per contrastare lo stresso

quotidiano stress nel senso generale del termine e in particolare dopo uno

sforzo psichico continuo prolungato (distress) disturbi della concentrazione

nevrosi

Maggiore apporto di ossigeno:

nella respirazione cellulare aerobica (aumento della capacità di resistenza nello

sport) nella respirazione cellulare anaerobica (rigenerazione più rapida attraverso

l’eliminazione dei lattati e la produzione più rapida di glicogeno nelle

cellule muscolari) accelerazione generale del metabolismo attraverso l’aumento

dei processi che utilizzano energia nelle cellule (mitocondri)

Circolazione sanguigna migliorata:

disturbi circolatori: in caso di patologie vascolari connesse a diabete e sclerosi

(arteriosclerosi), vene varicose con ulcere riassorbimento accelerato dei versamenti

di sangue (ematomi) eliminazione di linfedemi

Funzione analgesica – apparato scheletrico e articolazioni:

degenerazione della colonna vertebrale e dell’apparato scheletrico e delle articolazioni

di arti superiori e inferiori (ginocchia, anche, gomiti, spalle, ecc.)

infiammazioni articolari di origine reumatica (ad es. poliartrite) infiammazioni

con irrigidimento delle articolazioni della colonna vertebrale (ad es. morbo

di Bechterew) lesioni articolari (ad es. nello sport)

Funzione analgesica – tessuto connettivo:

reumatismo dei tessuti molli (la cosiddetta fibromialgia) lesioni del tessuto

connettivo (ad es. postumi di interventi chirurgici, dolore cicatriziale) dolore

da emicrania

 

 

Altre applicazioni per  patologie più specifiche :

 

CONFERENZE onLINE
Il nuovo modo di aggiornarsi
Conferenze online in diretta con possibilità di fare domande al relatore.
www.conferenzeonline.net

 

-dolori muscolari

-emicrania

-esaurimento forze

-mal di schiena ,cervicale ,lombare

-rilassamento generale

-rinforzo difese immunitarie

-tensioni muscolari

e in genere

-affaticamento fisico e mentale

-aumentare energia e vigilanza

-depressione ,stresss

-sciatica

-dolori muscolari

 

 

Meniscopatie
Pubalgia
Cervicobrachialgia e lombosciatalgie da sovraccarico funzionale
Distorsioni Tibio tarsiche, del ginocchio, stiramento dei gemelli o di altri muscoli
Crampi
Dolori contusivi post traumatici
Epicondilite
 OSSA- viene stimolata la formazione del callo osseo nelle fratture. Molto efficace nei ritardi di consolidamento delle fratture.
 Ha un effetto decisivo per la riabilitazione in traumatologia.

 

ERNIA AL DISCO – è un potente antinfiammatorio: riassorbe gli edemi e conferisce maggiore mobilità oltre all’azione antalgica.

 

MUSCOLI – Agevola la penetrazione di calcio nella cellula. Spesso la carenza di calcio e di magnesio è causa di un'insufficiente forza muscolare o di crampi. Di aiuto all’eliminazione dell’acido lattico dopo l’attività sportiva. Un doping naturale per l’atleta inquanto potenzia la forza e la resistenza muscolare e riduce i tempi dell eliminazione dell acido lattico.

 

SISTEMA NERVOSO –  Accelera la rigenerazione naturale del nervo e ne aumenta la velocità di conduzione.

 

CUORE E CIRCOLAZIONE –  Ha un'azione positiva anche a livello cardiaco, in quanto migliora l'ossigenazione del sangue .
Inoltre il ritmo cardiaco  medio sottosforzo diminuisce sensibilmente.

Favorisce lo scorrimento del sangue nei vasi sia con un'azione diretta sulle loro pareti diminuendo la viscosità del sangue e accelerandone di conseguenza la velocità.

 

APPARATO RESPIRATORIO – Contribuisce ad una migliore meccanica respiratoria grazie al suo effetto rilassante sui muscoli, alla maggior irrorazione sanguigna anche nella regione degli alveoli polmonari ed all'aumentata mobilità nella regione delle articolazioni vertebro-
costali, questo provoca un sostanziale incremento della capacità vitale e della resistenza sottosforzo.


 

APPARATO DIGERENTE – Agisce come equilibratore delle funzioni fisiologiche intestinali. 
Stimola la digestione e la disintossicazione dell'organismo.

 

PANCREAS – Inoltre potenzia la capacità di assorbimento dei recettori periferici dell'insulina di tutti gli organi. Nel diabetico insulino-dipendente talvolta si può ridurre la dose di insulina o il trattamento orale.

 

SISTEMA IMMUNITARIO – aumenta le difese immunitarie con l’apposito programma . 
SONNO – favorisce la produzione di melatonina da parte della ghiandola pineale

INTESTINO – agisce sulla motilità della muscolatura liscia intestinale favorendo il transito. E' una terapia ideale per la sindrome del colon irritabile.

 

VASI LINFATICI – migliora i problemi legati ad un cattivo drenaggio, o ritenzione di liquidi, edemi e flogosi .

 

MENOPAUSA – è un valido aiuto per chi non vuole o non può fare la terapia ormonale. Migliora la nutrizione della parete vaginale ed agisce sulla depressione e sui disturbi psichici correlati. Agisce sulla ricalcificazione delle ossa.

ASMA BRONCHIALE ED ALLERGIE – Durante le crisi ha un effetto bronco-dilatatore immediato.  

 

CHIRURGIA – accelera il risanamento delle ferite e riduce i dolori postoperatori.
Inoltre ha un effetto rivitalizzante fondamentale per un buon recupero postoperatorio.

 
ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA – agisce sugli stati dolorosi in genere, specialmente sui dolori articolari (vedi studi Italia), sindrome cervicale, lombalgia, epicondilite tenosinovite, spasmi muscolari, artrosi, artrite, fratture ossee, pseudoartrosi, mialgie da sforzo, sindrome del tunnel carpale, osteoporosi,
gomito del tennista, stiramenti muscolari, lesioni distrattive e sportive in genere, edemi, ematomi.

 

-favorisce la reidratazione delle cartilagini e facilita la rigenerazione dei tessuti

 

-aumento dell elasticita muscolare e dei tendini

 

 

CONFERENZE onLINE
Il nuovo modo di aggiornarsi
Conferenze online in diretta con possibilità di fare domande al relatore.
www.conferenzeonline.net

 

 

 

Hit Counter

 

HOME